MASCHERA DETERGENTE PURIFICANTE – LAVERA

Buonasera ragazze!

Oggi voglio parlarvi di un prodotto che ho acquistato questa estate, ma ho utilizzato solo nelle ultime settimane, si tratta della Maschera Detergente Purificante di Lavera.

20150926_215019

Questa maschera per il viso ha un buon I.N.C.I., oltre ad essere certificata NATRUE, Vegan e BIO. Contiene 10 ml di prodotto per 2,50 ed è facilmente reperibile, in quanto si trova anche da Natura Sì.

Generalmente adoro le maschere con questo tipo di formato, il fatto che siano monodose consente di provarne molte diverse e questo è fondamentale per una persona a cui piace sperimentare.
Inoltre il fatto che questo formato sia pensato per essere utilizzato in una volta sola da una certa libertà, anche nella scelta 😉 , nel senso che se la maschera in questione si rivelasse non adatta alle nostre esigenze non sarebbe affatto un problema, semplicemente non la riacquisteremo più, non ci ritroveremo con una confezione infinita, da 50 ml, di un prodotto che non ci convince da smaltire.

In realtà 10 ml non sono così pochi come si possa credere, quindi in genere riesco a ricavarci sempre almeno due applicazioni, in questo caso è importante che il prodotto non prenda aria altrimenti si seccherebbe, solidificandosi e divenendo in poco tempo inutilizzabile. Per cui o si richiude accuratamente con dello scotch oppure si depotta in un contenitore vuoto richiudibile, ad esempio la confezione della maschera che si è utilizzato precedentemente, infine a me piace conservarla in frigo una volta aperta per assicurarmi di mantenerne inalterate le proprietà.

20151006_153829

Comunque non vi nascondo che io adoro condividere questo momento di relax con le persone che amo per cui se sono a casa mi piace condividere questo gesto di cura di se stessi col mio compagno, altrimenti se accade nel weekend (che solitamente trascorro in campagna) è un rito farlo con mia mamma.

In questo caso invece ho utilizzato questa maschera purificante da sola, quindi la ho utilizzata io entrambe le volte, a distanza di 10 giorni, così ho deciso di recensirvela. 😀

20151006_154720

La Maschera Detergente Purificante di Lavera si presenta come un composto grigino chiaro con una consistenza piuttosto fluida e risulta molto facile da applicare in maniera omogenea.

Le indicazioni del produttore consigliano di utilizzarla 1-2 volte a settimana e di lasciarla agire sul viso per 10-15 minuti prima di sciacquare i residui con acqua tiepida. 

Ma adesso passiamo alla sua formulazione, con relativa analisi come da Biodizionario o altra fonte di equivalente attendibilità (Promiseland, CosIng)..

Ingredienti: ●●Water (Aqua), ●●Glycerin, ●●Loess, Alcohol*, ●●Oryza Sativa (Rice) Germ Powder, ●●Sodium Lactate, Magnesium Aluminum Silicate, ●●Dehydroxanthan Gum, Zinc Oxide, ●●Coco-Glucoside, ●●Mentha Piperita (Peppermint) Leaf Extract*, ●●Aloe Barbadensis Leaf Juice*, ●●Sea Salt (Maris Sal), ●●Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, ●●Rosmarinus Officinalis (Rosemary) Leaf Oil*, ●●Glycyrrhiza Glabra (Licorice) Root Extract*, ●●Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, ●●Hamamelis Virginiana (Witch Hazel) Water*, ●●Bisabolol, ●●Sodium PCA, Hydrogenated Lecithin, ●●Xanthan Gum, ●●Tocopherol, ●●Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, ●●Ascorbyl Palmitate, Fragrance (Parfum)**, Limonene**, Citral**, Linalool**, Citronellol**, Geraniol**.
* ingredients from certified organic agriculture
** from natural essential oils

Analizzando la formulazione di questa maschera ci rendiamo conto che ha sì una parte purificante ma anche una lenitiva ed emoliente, che la rende adatta anche per le pelli più sensibili come la mia.

La componente purificante è costituita in primis dal Loess, un argilla granulosa, poi dalla Mentha piperita (Peppermint Leaf Extract), che ha anche delle proprietà tonificanti e rinfrescanti, l’estratto di rosmarino (Rosmarinus Officinalis Leaf Oil), che svolge inoltre un azione astringente e antimicrobica, l’acqua di amamelide (Hamamelis Virginiana Water) anch’essa astringente e tonificante ma che produce sulla pelle un effetto calmante e lenitivo, infine il sale marino (Maris Sal) con la sua azione depurante e detossinante.

Nonostante la presenza di Alcohol, mai positiva per un prodotto da applicare sulla pelle del viso 😦 , questa maschera è ricca di attivi emolienti ed idratanti come l‘olio di jojoba (Simmondsia Chinensis Seed Oil), il burro di karité (Butyrospermum Parkii) e l’olio di semi di girasole (Helianthus Annuus Seed Oil), che ha inoltre proprietà eudermiche e svolge un’attività antiossidante.
Vi è poi un terzo gruppo di attivi volti a svolgere una funzione lenitiva: l’Aloe (Aloe Barbadensis Leaf Juice), che ha un effetto rinfrescante, anti-infiammatorio e antiossidante, l’ossido di zinco (Zinc Oxide), che ha una funzione protettiva e sfiammante, l’estratto di liquirizia (Glycyrrhiza Glabra Root Extract), che ha la capacità di aiutare i processi riparatori dell’epidermide.

Infine l’agente che offre una leggera azione scrubbante è la polvere di germe di riso (Oryza Sativa Germ Powder).

Sul sito di Lavera la descrizione di questo prodotto recita:

Detersione intensiva per un colorito uniforme: la maschera detergente lavera a base di menta bio e sale del Mar Morto pulisce a fondo i pori della pelle. L’argilla assorbe delicatamente il grasso in eccesso e dona alla pelle un incarnato uniforme e fresco. La regolare applicazione della maschera previene la formazione di impurità.

E adesso vi dico l’opinione che mi son fatta in questi due utilizzi..

  • Detersione intensiva                  NI!
  • Pulizia dei pori a fondo             NO!
  • Uniformità dell’incarnato           SI!

Appena applicata si nota subito un sensibile effetto rinfrescante sulla pelle, è piacevole da tenere sul viso, non produce affatto quella sgradevole sensazione di pelle che tira come in genere accade con maschere che hanno una percentuale maggiore di argilla all’interno.

20150926_222840

Come vedo la mia pelle dopo averla sciacquata?! La vedo più uniforme da un punto di vista cromatico, la sento fresca e pulita, noto che appare leggermente più tonica del solito, ma purtroppo dell’effetto purificante vero e proprio neanche l’ombra, pulisce i pori solo in superficie, dopo 24 ore i punti neri sono già riaffiorati, cosa che con altre maschere non mi succede! Il che è ancora più grave se si considera che io non ho neanche una pelle molto grassa (anzi!!) o con molti punti neri da rimuovere, sono pochi e per lo più concentrati sul naso.

Infine il mio VOTO obbiettivo complessivo è un 4.

A chi consiglierei questa maschera?! Alle ragazze che cercano una maschera rinfrescante e che uniformi l’incarnato!
La riacquisterei?! Credo di no! Anzi sicuramente non la riacquisterei per le sue proprietà purificanti, perché sotto questo aspetto mi ha deluso, ma se avessi la necessità di uniformare a livello cromatico la mia pelle dopo l’estate la ricomprerei volentieri, !

E questo è tutto..

Come al solito fatemi sapere le vostre impressioni se avete provato questa maschera, o altre di questo brand! 

Se volete seguirmi anche sulla mia pagina facebook, dove pubblico tutti i miei articoli e altre cosine vi lascio il link:

https://www.facebook.com/mercurymakeup14?ref=hl

Ciao! ..e al prossimo post!

Annunci

15 pensieri su “MASCHERA DETERGENTE PURIFICANTE – LAVERA

  1. Ciao cara!! L’ho provata anch’io questa maschera e l’ho trovata mediocre, niente di che anch’io! Non capisco perché i tedeschi si ostinano a mettere l’alcol come conservante ovunque, mah. Ho trovato molto interessante che tu spieghi le proprietà dei vari componenti, spero farai altre recensioni così perché sono molto chiare e utili! :* Un bacione!!

    • Allora concordi anche sul voto Marian?! O secondo te sono stata troppo severa con lei?! 🙄
      Quella di infilare sempre e comunque l’Alcohol in tutte le formulazioni è una scelta molto discutibile! Anche se non credo che in questo caso sia impiegato come conservante, occupa una posizione troppo in alto nell’I.N.C.I. per svolgere quella funzione, piuttosto penso che sia utilizzata per conferire un’altra abilità al composto, quella di far asciugare la maschera rapidamente! Ha una consistenza molto fluida questa formulazione, altrimenti se non avesse una grossa componente volatile non farebbe mai presa sul viso senza!
      Son contenta che tu lo abbia notato ❤ , comunque in ogni review che scrivo, cerco di dare dei piccoli contenuti "pseudodidattici", perché tutti sono in grado di mettere due pallini colorati accanto ad un ingrediente, ma io credo che un I.N.C.I. vada saputo interpretare e contestualizzare, un prodotto ha una chiave di lettura e a me piace dare la mia interpretazione! 🙂

  2. E’ utilissimo!! Non sono un’esperta di inci purtroppo, anche se mi piacerebbe, e ho imparato un po’ di cosette interessanti da questa tua review! 😉 Ti dico la verità, io non ho ancora trovato un prodotto fantastico che davvero mi stupisca né di Lavera né di Benecos (sto provando il correttore Benecos per trovare un sostituto di quello di Nabla che è sempre sold out ma non c’è nulla da fare, è insostituibile sigh!). Mi sa che i tedeschi nel bio non ci sanno fare un granché! 😛

    • Tra i brand tedeschi di prodotti che mi hanno stupito in positivo ci sono l’Eyebrow Styling Gel di Lavera, un gel per sopracciglia colorato, uno dei miei ultimi acquisti, forse uno dei migliori di sempre, il Mascara Butterfly Effect sempre di Lavera, che ho anche recensito: https://mercurymakeup.wordpress.com/2015/02/20/mascara-butterfly-effect-lavera/ , e il Natural Eyebrow Designer di Benecos, la matita per sopracciglia, ottima resa e prezzo bassissimo. 😉
      Ps: non volevo essere antipatica con quella puntualizzazione, anzi mi scuso se ti ho dato quell’impressione, non è mia intenzione fare la maestrina! 😳

      • Come ti ho detto anche per telefono, non mi hai dato assolutamente quell’impressione cara! :* Grazie per gli spunti, quindi il mascara Butterfly Effect di Lavera me lo consigli? 🙂 Un bacione!!!

      • Si, adesso lo so! 😆 Questo commento l’avevo scritto prima che ci sentissimo!
        Comunque ne sono davvero felice!
        Il Butterfly Effect è il miglior mascara EcoBio che abbia provato finora e ne ho provati diversi! 😉
        Se ti piace avere un effetto di ciglia ben separate ed ordinate te lo straconsiglio, se invece in un mascara ricerchi principalmente volume allora ti dico che ci sono cose che funzionano meglio, da quel punto di vista! 😉

      • Io per il momento di mascara bio ne ho uno di Benecos che è un disastro perché a fine giornata mi è colato tutto sull’occhiaia (aaarrrggghhh!!) e quello di Nabla che non mi entusiasma più di tanto, proverò quello che dici tu allora! :*

      • Grazie di aver riportato la tua esperienza negativa Marian! Così magari altre ragazze leggendo possono evitare un acquisto sbagliato! 😉
        Quando hanno degli applicatori davvero ottimi, come il tuo, è davvero un peccato che la formula non sia un granché! 😦

      • Da una parte si! 😉 Almeno quello.. quando in un prodotto ci investiamo poco, ci può stare che non funzioni a dovere!
        Comunque non con questo ci rimaniamo meno male quando ne prendiamo coscienza! 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...